La cuccia per cani da esterno

Nella scelta di una cuccia per cani da esterno, prima di perdersi tra misure specifiche è bene tenere presente alcune regole per scegliere le dimensioni idonee in funzione del proprio animale domestico.

  1. Non deve essere né troppo piccola né troppo grande rispetto al cane; nel primo caso, ovviamente, l’animale non potrebbe muoversi liberamente, nel secondo ci sarebbe un’eccessiva dispersione di calore. 
  2. Il cane deve essere in grado di sdraiarsi, girarsi e stare in posizione eretta.
  3. Tenere conto delle dimensioni del cane in base alla razza da adulto.
cuccia per cani esterno

I materiali di una cuccia per cani da esterno

I materiali da scegliere per la cuccia del proprio cane sono davvero tanti e il consiglio è quello di studiarli attentamente in base alle proprie esigenze e soprattutto in base a quelle del proprio cane.

  • Plastica: sicuramente il materiale più economico (aspetto da non sottovalutare), inoltre molto semplice da pulire e trasportare. Tuttavia lo svantaggio risiede nel fatto che non è un buon isolante, perciò può creare problemi in caso di temperature torride o rigide.
  • Legno: con questo materiale è possibile avere delle cucce per cani molto eleganti e isolate a livello termico, permettendo all’animale rifugiarsi al loro interno per cercare tepore o frescura a seconda della stagione. Tuttavia, esiste uno svantaggio, poichè è un materiale deperibile e soggetto all’attacco di parassiti.
  • Hpl Multistrato o altri materiali: il laminato plastico e la resina, trattati con degli isolanti, sono materiali pratici e resistenti, che combinano eleganza ed efficienza. Isolate a livello termico e molto resistenti possono essere un investimento da prendere in considerazione.

Il tetto delle cucce per cani da esterno

Visto che questo tipo di cucce andranno poste all’aperto, in giardini o terrazzi, il consiglio è quello di posizionarle quando è possibile, sotto un copertura che proteggerà sia il vostro cane che la cuccia stessa dagli agenti atmosferici.
A differenza delle cucce per cani da interno, ovviamente un’attenzione in più andrà posta nel tipo di tetto della cuccia.

  • Spiovente: un tetto classico, molto elegante e funzionale per l’organizzazione degli spazi, dando la possibilità di avere un interno più spazioso. Tuttavia dal punto di vista termico non è molto efficiente, poiché potrebbe provocare dispersioni di calore soprattutto nel periodo invernale.
  • A soppalco: meno utilizzati e richiedono più cura per quanto riguarda la pulizia, tuttavia è molto efficiente perché crea un isolamento termico maggiore.

Cucce per cani da esterno riscaldate

Come illustrato prima, giusta dimensione, materiale e tetto sono importantissimi per l’isolamento termico. Oltre a questi tre, sono essenziali anche altri fattori e altri accessori per poter creare quel tepore piacevole anche durante le stagioni rigide.

  • Pavimento rialzato: la pavimentazione è importantissima ed è bene che sia staccata dal terreno, in modo da poter evitare un raffreddamento eccessivo.
  • Imbottiture isolanti: solitamente in nylon o poliestere vengono utilizzare per rivestire il tetto e le pareti della cuccia, la cosa più importante è che siano della misura adatta, poichè devono aderire perfettamente.
  • Riscaldamento ausiliario: ovviamente non si tratta dei veri termosifoni delle case, ma delle piccole scatole con lampadina termica che permettono di ottenere una vera e propria cuccia per cani da esterno riscaldata.
  • Unità di riscaldamento elettrico a basso voltaggio: risulta essere molto utile anche come deumidificatore, per tenere lontane le muffe.

Arredamento interno delle cucce per cani da esterno

Per massimizzare il benessere del proprio cane è importante anche il comfort. L’inserimento di un cuscino di stoffa all’interno di una cuccia per cani da esterno può essere una soluzione, tuttavia essi possono essere un ricettacolo di polvere, muffe, zecche e altri parassiti.

Il primo consiglio è sicuramente quello di mantenere sempre tutto perfettamente pulito, lavando e sostituendo anche molto spesso i tessuti. Può essere considerato un consiglio scontato, ma può fare davvero la differenza.

Il secondo è di utilizzare del trucioli di cedro: questo legno è un antiparassitario naturale, è possibile inserire questi trucioli all’interno di un tessuto da mettere sotto al cuscino vero e proprio per tener lontano ospiti indesiderati in modo del tutto naturale.

Categorie: accessori cani