Gatto Europeo

Il gatto europeo, anche chiamato “Celtico dal pelo corto” è caratterizzato, il più delle volte, dal manto tigrato. Studi rivelano la sua più grande vicinanza e discendenza dall’antico gatto egizio che per i faraoni era considerato una divinità. Si distinguono, all’interno della razza, le seguenti varietà: gatto europeo bianco, unicolore, squama di tartaruga, smoke, tigrato, tabby o soriano, silver, bicolore, rosso chiaro o arancione che è anche uno dei più comuni.

gatto europeo

Caratteristiche del gatto Europeo

La corporatura del gatto Europeo è robusta e muscolosa con collo e spalle pronunciate. Una testa larga e la faccia rotonda sono soltanto alcune delle tantissime caratteristiche di questo meraviglioso felino. Le dimensioni del maschio variano tra i 30 cm e i 35 cm mentre la femmina è tra i 25 cm e i 30 cm mentre il peso medio varia tra i 2,5 e 5 kg.
La sua vita media può variare dai 12 ai 20 anni.
È un gatto di taglia grande che ama stare con l’uomo, all’interno della famiglia individua l’umano preferito con il quale instaura un rapporto molto profondo e inossidabile.

Indole del gatto Europeo

Questo felino si adatta alla vita in appartamento ma predilige la possibilità di passeggiare all’aperto, quindi se volete farlo felice acquistate o costruite una casetta per gatti da esterno dove possa rifugiarsi al rientro dalle sue “escursioni”. 

Contrariamente a quanto si possa pensare non ama la solitudine ma necessita comunque della sua indipendenza. Ricambia le attenzioni del proprio padrone con un temperamento tranquillo, espansività e una grande attenzione alla pulizia. Caratterialmente ha tratti ben distinti che lo differenziano particolarmente da tutte le altre razze. È particolarmente intelligente, grande predatore ma è altrettanto sensibile. Propenso all’attività ludica è altresì docile e affabile.

Alimentazione e cura del gatto Europeo

La prima cosa su cui dovremo porre maggiormente la nostra attenzione è scegliere cibo per gatti di ottima qualità, alimenti sani e freschi o crocchette e scatolette che possano soddisfare il fabbisogno giornaliero del gatto. Da notare che non esiste un’alimentazione specifica per il gatto Europeo ma bensì porre l’attenzione sullo stile di vita e sulle particolarità del micio. Nonostante tutto, l’Europeo, non necessita di una dieta particolare pertanto potremo scegliere una normale dieta sana ed equilibrata. 

Bisogna fare attenzione al pericolo obesità visto che il felino in questione è molto goloso e tende sempre ad andare oltre, per questo motivo è meglio restare su un’alimentazione regolare ma senza eccessi senza imbatterci in un gatto sovrappeso con le conseguenti problematiche che potrebbero derivare.
Come possiamo accorgerci dell’aumento di peso? Se notiamo che supera il peso di 6 kg è bene avvisare il veterinario del cambiamento corporeo. Un altro aspetto importante che potrebbe darci un campanello d’allarme è non sentire più le costole nel momento in cui lo andiamo ad accarezzare, la difficoltà di movimento e un’apatia generale. Per essere sicuri e tranquilli possiamo alimentare il nostro gatto Europeo con: carne o pesce sempre freschi ben cotti e spezzettati, verdure bollite, cereali, sali minerali e vitamine senza ovviamente dimenticare  una ciotola con acqua fresca a disposizione.
Per la cura del manto peloso sarà cosa buona e giusta spazzolare il micio almeno una volta alla settimana, magari quando è rilassato sulle nostre gambe ma senza infastidirlo troppo anche perchè, a differenza del cane, il gatto non ama ricevere imposizioni e statene certi che non farà mai qualcosa contro il suo volere ed è un aspetto che rende l’europeo e tutte le altre razze un animale fascinoso, misterioso ma allo stesso tempo indispensabile per farci stare bene in sua compagnia.