Barboncino

Il barbone nano, comunemente conosciuto come Barboncino, è un cane di piccola taglia classificato come braccoide. Esso infatti si adatta facilmente alla vita in appartamento, anche se quest’ultimo dovesse essere di dimensioni ridotte.

Caratteristiche del Barboncino

Il Barboncino misura circa 30/35 cm e può pesare in media tra i 6 Kg e i 7 kg. Viene considerato un perfetto “cane da salotto”. Ma non bisogna comunque mai fargli mancare le uscite, poiché come tutti i cani adora essere portato a passeggio, adora correre e saltellare qua e là. 

Ma quali sono le sue origini? L’ipotesi più accreditata sembra ricollegare la sua razza al barbet francese, ma potrebbe anche essere imparentato con il barbone italiano. Era un cane molto richiesto nei salotti aristocratici del XVI secolo di tutta Europa e in particolar modo di Francia (addirittura lo ornavano con fiocchi, nastri e gioielli come se fosse stato parte dell’arredamento!). Forse è proprio per questo motivo che questa razza canina è considerata una tra le più altolocate in assoluto. Questo aggettivo potrebbe allo stesso tempo essere derivato dal suo portamento elegante e delicato; dalla sua andatura armoniosa, fiera, sempre a testa alta; dal suo essere così proporzionato; dal suo pelo così morbido e ordinato che varia tra le tonalità del bianco, del nero, del grigio, del marrone e anche del rossiccio, e che però ovviamente necessita di grande cura e attenzioni.Come abbiamo visto questo è un cane dall’aspetto impeccabile, oggettivamente piacevole, ma non è tutto: è infatti anche un tipo di cane molto intelligente e astuto e fedele al suo padrone e alla sua famiglia, facilmente addestrabile anche per la caccia.

barboncino

Indole del Barboncino

Questo cane ha inoltre la tendenza ad andare pienamente d’accordo anche con gli altri cani e addirittura con i gatti. Perciò se avete altri animali in casa e desiderate prendere un cane ma avete paura che si creino delle rivalità, il Barboncino è quello che fa per voi! E se invece avete dei bimbi piccoli e siete preoccupati che prendere un cane potrebbe non essere il massimo per la loro incolumità, la vostra scelta potrà ricadere ancora sul barboncino, un cane di taglia piccola dal carattere gioioso e vivace, che ama giocare con tutti e che in particolare è molto affettuoso con chi si prende cura di lui, è socievole e mai aggressivo.

L’alimentazione del Barboncino

Per quanto riguarda l’alimentazione, il barboncino non ha bisogno di un elevato apporto di carne, indipendentemente dalla scelta di cibo umido o secco. Perciò è importante variare la sua dieta, tenendo conto anche della vita più o meno sedentaria che l’animale conduce. 

Non avrete alcun problema neanche a fargli il bagnetto perché il barboncino adora sguazzare e giocare in mezzo all’acqua.Insomma, questo adorabile cagnolino tutto pelo, musetto e coccole è pieno di pregi, è adatto a tutte le età perché è sempre di compagnia e fa le feste a chiunque gli voglia bene, indistintamente. Perciò che aspettate? Portatene uno a casa con voi e vi saprà rendere davvero felici!

A partire dai sette mesi, al cane potranno essere somministrati i croccantini per cane adulto specifici per cani di taglia piccola e sarà fondamentale non superare le due/tre somministrazioni al giorno. Per quanto riguarda le quantità, sarà sempre opportuno seguire i consigli e le indicazioni del veterinario.

Sarebbe meglio somministrare al cane il cibo umido una tantum per variare la dieta e non basare la sua intera alimentazione sulle scatolette.

Se volete optare per una dieta casalinga, l’ideale sarebbe sempre concordarla con il veterinario. In generale, i cibi più adatti da somministrare al cane sono carne bianca o rossa cotta alla piastra o bollita senza aggiunta di sale, pesce azzurro bollito, riso bollito e verdure lesse.

Categorie: cani piccoli